DESCRIZIONE LIBRO

Codice: 63046

Titolo: Canto di una donna senza permesso

Autore: Grānāz Moussavi - traduzione di Giulia Ansaldo

Collana: ZETA INTERNAZIONALE

Codice ISBN: 88-456-1316-6

Pagine: 80

Prezzo: € 12 Acquista
Descrizione:
La tua immagine nella cornice
Striata
Dalle tele del ragno
E le mie dita
A metą strada tra desiderio e pudore
Rimangono attonite

***
Io sono di quel dove della terra da cui ogni particella d’anima
Se n’č andata
Per sempre
In nave ed in aereo
Svenduta, al ribasso
Con posti unici
Se n’č andata verso il mai
O verso le preghiere

Grānāz Moussavi poeta e regista, nasce a Teherān nel 1974. Pubblica le prime poesie nel 1989 e nel 1990 lavora per una rivista cinematografica di Teherān. Nel 1997 si trasferisce in Australia con la famiglia, dove intraprende, fino al grado di dottorato, studi di cinema. Nel 2000 esce la prima raccolta Khat Khati Ruye Shab-Graffiti On The Night. Nel 2003 pubblica a Teherān la raccolta di poesie Āvaz-ha ye zan bi ejāze – Songs of a forbidden woman che č tradotto nel 2006 in edizione bilingue francese / farsi col titolo “Les rescapčs de la patience” dalla casa editrice MEET e dalla quale sono tratte alcune delle poesie della raccolta qui presentata. Nel 2009 il suo film My Teherān for sale č riconosciuto in selezione ufficiale al Festival Internazionale del Cinema di Toronto. Nel 2011 la pubblicazione del libro Khāterat Qermez-Red Memory ha condotto l’artista in un tour europeo di letture e presentazioni.
Non ci sono Informazioni Aggiuntive

<<<Ritorna alla pagina precedente