DESCRIZIONE LIBRO

Codice: 09326

Titolo: I COLORI DI MASSIMO ARRIGHI

Autore: Gerard-Georges Lemaire

Collana: RIFILI

Codice ISBN: 88-456-1375-3

Pagine: 128

Prezzo: € 20 Acquista
Descrizione:
Questo libro immaginato dallo scrittore francese Gérard-Georges Lemaire, è dedicato all’opera pittorica di Massimo Arrighi.
Non si tratta di una biografia e ancor di meno di una monografia. È una riflessione, meglio, una meditazione sui colori (i colori nell’arte in generale e poi su quelli che l’artista usa nei suoi quadri) compiuta da poeti e romanzieri francesi e inglesi – Franck Delorieux, Jean-Claude Hauc, Patrick Froehlich, Max Guedj, Simon Lane, Gérard-Georges Lemaire, Patricia Reznikov, Jean Ristat – e di un musicista italiano, Claudio Scannavini. Un dialogo tra Gérard-Georges Lemaire e Claudio Magris e un saggio di Massimo Arrighi completano questo percorso creativo.
L’ambizione di questo volume atipico è di esplorare la ricerca di un artista che è andato ai confini del linguaggio usando otto colori prima di ritornare a un rapporto che si gioca tra il nero e l’oro. E anche di mostrare che il legame tra l’arte di oggi e gli scrittori è ancora possibile come nel passato, tra Théophile Gautier e Ingres, Baudelaire e Delacroix, Proust e Gustave Moreau, Apollinaire e Picasso, Aragon e Matisse, Frank O’Hara e Jackson Pollock.
Il racconto, la poesia e la musica si sono uniti per rendere giustizia alla creazione di Massimo Arrighi, alla sua espressione radicale, alla sua audacia, alla sua forte poesia. Le brevi opere di questi scrittori e di questo musicista mettono in scena un nuovo modo di sentire e di «leggere» la pittura, un po come i Greci antichi, i Latini fino agli autori del Rinascimento scrivevano loro descrizioni di dipinti.
Non ci sono Informazioni Aggiuntive

<<<Ritorna alla pagina precedente