DESCRIZIONE LIBRO

Codice: 09328

Titolo: BINARI D'EUROPA - Viaggi in treno fra biblioteche e stazioni

Autore: Romano Vecchiet

Collana: RIFILI

Codice ISBN: 88-456-1388-3

Pagine: 160

Prezzo: € 15 Acquista
Descrizione:
Da Copenaghen a Istanbul, da Marrakech alla Cornovaglia, da Cascais a Rovaniemi, da Amsterdam a Bucarest, sempre in treno, sugli ultimi espressi internazionali che consentivano di percorrere, utilizzando solo il treno, tutta l’Europa (e anche oltre) in compagnia delle proprie letture preferite, mentre i mutevoli paesaggi filavano lungo il finestrino regalando emozioni mai prima provate.
Il viaggio in treno, senz’altro il modo più intelligente di viaggiare, permettendo di raggiungere gradualmente la propria meta, è il protagonista di questi appunti e reportage. Ma accanto ad esso, obiettivo esplicito di molte peregrinazioni, specie quelle nel Nord Europa, è la biblioteca pubblica, presidio della democrazia, struttura di incalcolabile ricchezza, centro nevralgico di informazioni e aperta a tutti, proprio come le cattedrali di ferro che ancora troneggiano nelle città d’Europa, e consentivano al viaggiatore che si muoveva in treno di toccare le più lontane e improbabili destinazioni.

Romano Vecchiet è dal 1991 direttore della Biblioteca Civica “Vincenzo Joppi” di Udine. Dal 1986 al 2012 è stato direttore dell’Istituto Gramsci del Friuli Venezia Giulia. In ambito biblioteconomico si è interessato di biblioteche per ragazzi, biblioteche popolari e legislazione bibliotecaria, e in generale delle problematiche legate alle funzioni della biblioteca pubblica. È stato professore a contratto di Legislazione regionale dei beni culturali all’Università degli Studi di Udine. Accanto a questi interessi professionali, da oltre un decennio si è occupato di storia delle ferrovie in Friuli (Casarsa e la ferrovia in Friuli. 1836-1855. Una rassegna di fonti e documenti, 2005). Nel 2008, per le edizioni della Biblioteca Civica di Udine, ha curato il volume Caterina Percoto e l’Ottocento, firmando il saggio I treni di Caterina Percoto. Con I treni di Carlo Sgorlon ha collaborato al volume Carlo Sgorlon scrittore friulano, di cui ha curato nel 2012 l’edizione come Biblioteca “Joppi”. Per dodici anni presidente della sezione regionale dell’Associazione Italiana Biblioteche, ha vinto con Daniela Dalla Valle la prima edizione del premio «Biblioteche oggi».
Non ci sono Informazioni Aggiuntive

<<<Ritorna alla pagina precedente