DESCRIZIONE LIBRO

Codice: 21366

Titolo: SARÅ CHIAMATA DONNA

Autore: Maria Grazia Maramotti

Collana: ZETA LINE

Codice ISBN: 88-456-1418-7

Pagine: 192

Prezzo: € 18 Acquista
Descrizione:
Semi di luce

hai sparso
Dio
nel Tuo enigma

ma uomini ciechi
ancora…
non ne colgono il bagliore.

Si squarci a breve
nuova pienezza dei Tempi
per una umanità migliore!

Maria Grazia Maramotti

nata ad Ostiglia (MN), laureata in Lingue e Letterature straniere, ha insegnato in scuole medie e istituti superiori.
Sue pubblicazioni: nel 1988 Ironia, libro di racconti edito da Franco Cesati e da cui la RAI ha tratto uno sceneggiato radiofonico.
Poi sillogi poetiche edite da Campanotto Editore quali: nel 2001 Sul filo dell’inquietudine, prefata da Mario Luzi ed Enrico Nistri, con un elogio di Geno Pampaloni. Nel 2003 Sul filo del bene e del male prefata da Mario Luzi e postfata da Giuliano Ladolfi. Nel 2005 Alchimie d’amore, in italiano e inglese, presentata in prima battuta in Campidoglio da Aldo Forbice (di Rai Uno Radio Zapping) ed Emerigo Giachery e poi al “Gigi Marzullo libri” in TV, Rai Uno. Nel 2010 Arabeschi di Luce in italiano, inglese e spagnolo, rispettivamente tradotte da Gabrielle Barfoot e Martha Canfield. Premiato con “Il fiorino d’oro” al concorso “Firenze-Europa Mario Conti” 2010, prefato da Maria Luisa Spaziani e Walter Mauro.
Gli ultimi due libri acquistati dalle biblioteche delle università americane Harvard, Yale Pensylvania, Washington, dalle canadesi di Ottawa e Toronto e dalla spagnola “Cervantes” di Madrid. Nel 2011 ha rappresentato l’Italia per la poesia nella 48ª “Convenction Internazionale” a Belgrado ed è tradotta in Serbo. Nel 2012 è stata in Vaticano e come critico letterario e come poeta (conferenza sulla sua poetica). Fa parte del PEN club e dell’“Accademia degli Incamminati”, fondata nel 1667 (di Lettere, Scienze e Arte), di alcune Letterature e di diverse antologie. Hanno parlato di lei molti giornali e riviste su cui anche scrive. Presenta a Palazzo Medici Riccardi in Firenze autori rimarchevoli della Letteratura Italiana e nella stessa città. agli inizi del 2014 nel Cenacolo di Santa Croce le è stata dedicata una serata di letture esclusive dai suoi testi con l’intervento critico del prof. Sergio Givone. Serata che verrà duplicata in Vaticano il 19 marzo p.v.
Arabeschi di luce ha conseguito il Primo Premio nel concorso “Nuove Lettere” indetto dall’Istituto Italiano di Cultura di Napoli.

TESTO A FRONTE INGLESE E ARABO

Traduzione di Gabrielle Barfoot e Mahmoud Jaran
Non ci sono Informazioni Aggiuntive

<<<Ritorna alla pagina precedente